Guida all’imballaggio per la spedizione: come imballare un pacco

CONDIVIDI SU

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

L’imballaggio per la spedizione è una delle operazioni più importanti e delicate. Sapere come imballare un pacco, infatti, è fondamentale per garantirne l’integrità ed evitare qualche brutta sorpresa all’arrivo.

Assicurare la qualità della merce all’arrivo è il primo passo per evitare resi da parte dei clienti, oltre a dover gestire reclami e insoddisfazione. Per questo l’imballaggio ricopre un ruolo centrale: curando l’imballaggio potrai evitare “incidenti di percorso” come rotture o danneggiamenti. Ogni tipologia di oggetto ha bisogno di una protezione specifica, a seconda della grandezza e del grado di fragilità. In questa guida vogliamo darti alcune indicazioni per imballare un pacco e tutelarne l’integrità.

Come imballare la merce correttamente

Ci sono dei “segreti” per imballare la merce? In realtà, esistono delle indicazioni utili per ridurre al minimo il rischio di danneggiare il materiale. Ecco da dove cominciare.

Cosa serve per imballare un pacco?

Per prima cosa, ecco cosa serve per imballare un pacco:

  • Una scatola in cartone
  • Un paio di forbici
  • Un taglierino
  • Pluriball o fogli di polistirolo
  • Rotolo di scotch da pacco

Chiaramente, la forma e le dimensioni della scatola in cartone variano a seconda del materiale da imballare. Anche lo spessore del pluriball può cambiare di conseguenza: ad esempio, se devi spedire delle bottiglie, potrebbero essere necessari più strati di pluriball per proteggere la merce fragile dalla rottura accidentale.

Come imballare oggetti fragili?

Come abbiamo accennato, particolare attenzione deve essere rivolta agli oggetti fragili. La regola d’oro per spedire oggetti in materiali estremamente delicati è proteggerli usando il polistirolo o il pluriball. Questi materiali servono come “cuscinetto” per attutire i colpi, scongiurando il rischio di rottura. Questo vale, ad esempio, per oggetti in vetro come bicchieri o piatti, ma anche lampadari o abat-jour.

Come imballare vestiti?

A differenza degli oggetti fragili, i vestiti sono piuttosto semplici da imballare. Questo perché non c’è alcun pericolo di romperli e, dunque, non sono necessari strati di polistirolo o pluriball. L’unica accortezza da avere riguarda la possibilità che i vestiti possano bagnarsi: per questo consigliamo sempre di prevedere un sacchetto di plastica ben sigillato, in modo che, anche in caso di pioggia durante la consegna o gli spostamenti, i vestiti arrivino asciutti a destinazione.

Come imballare alimenti?

Se hai un e-commerce di cibi o hai intenzione di lanciarlo, sicuramente dovrai avere a che fare con le regole per spedire gli alimenti. Tieni in considerazione che, a seconda di ciò che spedisci, potrebbero essere necessarie ulteriori attenzioni; ad esempio, è il caso delle merci deperibili.

Quando si procede con l’imballaggio di alimenti, bisogna considerare l’eventualità che, durante lo spostamento, la scatola venga ribaltata sotto sopra sui nastri trasportatori, favorendo il contatto tra le merci. Per questo consigliamo di procedere con il cosiddetto “sovra imballaggio”, avendo cura di separare ogni alimento l’uno dall’altro all’interno della scatola.

Per realizzare il sovra imballaggio, ti basterà inserire i singoli alimenti all’interno di scatole più piccole, da posizionare a loro volta in una scatola da imballaggio più grande. In questo modo la merce sarà tutelata in caso di urti.

Quali sono i passaggi fondamentali per imballare un pacco?

Anche se la merce da inviare ha delle peculiarità che cambiano di caso in caso, ci sono alcune attenzioni da tenere sempre a mente:

  • Scegli una scatola completamente integra. Il cartone deve essere solido, senza aperture, strappi o buchi
  • La scatola dovrà essere inoltre della giusta dimensione, a seconda della merce da inviare. Tieni in considerazione che servirà dello spazio in più per inserire il pluriball o i fogli di polistirolo
  • Quando imballi la merce, specie quella più delicata, assicurati di non lasciare spazi vuoti all’interno del cartone, per evitare urti
  • Controlla sempre che il pacco sia ben sigillato con del nastro adesivo da imballaggio. Il pacco deve essere difficile da aprire, perciç non aver paura di abbondare inserendo nastro da pacchi per sigillare tutte le giunture. Fai anche attenzione che non fuoriesca nulla dal pacco
  • Riporta con cura l’indirizzo del destinatario sul pacco, al fine di evitare ritardi di consegna o altre incomprensioni da parte del corriere.

Come avrai capito, la cura per l’imballaggio rappresenta una parte fondamentale del processo di spedizione. Con un buon imballaggio, puoi scongiurare le richieste di reso per rottura e danneggiamenti, oltre ad evitare il malumore dei tuoi clienti. Con eLogy puoi contare su un all-in-one che ti consente di automatizzare i processi logistici del tuo e-commerce. Possiamo curare ogni aspetto della tua logistica, dalla gestione del magazzino fino al processo di spedizione.

L’intelligenza artificiale di eLogy sceglierà per te il miglior corriere per spedire ogni tuo singolo pacco. Il nostro sistema seleziona il miglior corriere per ogni ordine che riceviamo. Saremo noi a scegliere con chi spedire in quella specifica zona o in quel giorno in base all’esperienza di tutti gli ordini ricevuti fino ad oggi.

Se vuoi saperne di più e liberarti di ogni preoccupazione sulla logistica e la spedizione del tuo ecommerce, contattaci ora.

Unisciti a eLogy per
supportare le tue vendite

Inizia oggi stesso ad automatizzare i tuoi processi di logistica unendoti a centinaia d’imprenditori digitali da tutta Europa.

MARCO - CEO ELOGY

MARCO - CEO ELOGY

Marco Lanzoni è il creatore di Elogy. La piattaforma che massimizza le performance del tuo e-commerce ottimizzando i processi pre e post vendita.