Rapporto di inventario: guida per i rivenditori

La gestione dell'inventario è la base di un'azienda ben funzionante, indipendentemente dalle sue dimensioni. Scopri di più!

CONDIVIDI SU

Gestire in modo accurato l’inventario è alla base di un’azienda ben funzionante, indipendentemente dalle sue dimensioni. Per svolgere queste attività in modo efficace, le aziende fanno affidamento sul rapporto di inventario. Questo processo comprende:

Reporting finanziario: generare report sulla situazione finanziaria, sulla produzione e sulle vendite è fondamentale per comprendere meglio l’andamento economico dell’azienda.

Monitoraggio dell’inventario multichannel: monitorare l’inventario attraverso diversi canali di vendita è impegnativo ma cruciale nel mercato di oggi, poiché aiuta a tenere traccia e adeguare i livelli delle scorte per evadere ordini provenienti da diversi canali.

Ottimizzazione dei livelli di inventario: mantenere il giusto equilibrio delle scorte è importante per prevenire stockouts e overstocking, nonché inutili blocchi di capitale.

Previsione della domanda: essere in grado di prevedere la quantità di scorte necessarie è fondamentale per assicurarsi che venga investito il giusto budget negli ordini dei prodotti e per prevenire situazioni di scorte insufficienti o eccessive.

In questo articolo scopriremo cos’è l’inventory reporting e come ottimizzare la gestione dell’inventario.

Che cos’è l’inventory reporting?

Un rapporto di inventario è un documento fisico o elettronico che mostra la quantità di inventario disponibile in un’azienda in un periodo di tempo specifico. Esso evidenzia la quantità di inventario vendibile, inventario che deve essere ordinato o inventario necessario per uso interno. Avere report chiari sull’inventario è fondamentale per assicurarsi di avere sempre la giusta quantità di scorte, soprattutto quando le persone acquistano online utilizzando diversi canali di vendita.

Perché è utile fare un rapporto di inventario?

Monitoraggio dell’inventario in magazzino

Il monitoraggio degli SKU in base alla posizione di stoccaggio previene la perdita di inventario e consente conteggi estremamente accurati, minimizzando riordini non necessari, articoli persi o smarriti, nonché un’evasione degli ordini più efficiente. Ciò è particolarmente utile quando si ha a che fare con più fornitori ed è conforme a metodi come FIFO.

Categorizzazione dell’inventario

In un magazzino funzionante ed efficiente ogni prodotto deve essere tracciato e classificato tra gli articoli ricevuti, stoccato, prelevato per la spedizione, imballato e spedito al cliente finale. I rapporti di inventario che registrano quando si verificano cambiamenti in queste categorie evitano molti danni costosi all’azienda, come articoli smarriti o problemi derivati dall’imprecisione.

Pianificazione dell’inventario

L’inventory reporting viene utilizzato anche per pianificare i rifornimenti dei prodotti. Infatti, soprattutto per le aziende che hanno elevati volumi di ordini online, è fondamentale garantire che i prodotti non finiscano prima di essere evasi, ovvero una situazione che può portare a molte perdite.

Un rapporto di inventario accurato consente di sapere esattamente quando i prodotti devono essere riordinati, immagazzinando così gli articoli in modo intelligente, nonché di capire quante scorte sono necessarie a soddisfare la domanda dei clienti in base allo storico dati.

Tipologie di rapporto di inventario

Esistono vari tipi di rapporto di inventario che soddisfano diverse esigenze aziendali.

Rapporto sul valore dell’inventario: questo rapporto registra la quantità di denaro investito nell’inventario durante un periodo di tempo specifico per gestire il flusso di cassa nel miglior modo possibile. Si focalizza su dati di inventario specifici del magazzino per una distribuzione ottimizzata e permette così di evitare di conservare troppe scorte in un unico luogo.

Rapporto sulle prestazioni dell’inventario: questo rapporto si focalizza sul dare una panoramica delle vendite dei prodotti durante un periodo di tempo specifico, evidenziando la velocità degli SKU, il turnover dell’inventario e la crescita. Ciò consente alle aziende di identificare i prodotti con le migliori prestazioni di vendita e gli articoli a rotazione più lenta, per un migliore processo decisionale basato sui dati.

Rapporto sulla previsione dell’inventario: questo tipo di rapporto basa le sue informazioni sullo storico dati degli ordini per identificare i pattern di vendita che possono essere stagionali, regionali o basati su trend. In questo modo, le aziende possono calcolare le quantità ottimali per ciascun prodotto per soddisfare meglio la domanda prevista. Procurarsi scorte sufficienti per evitare problemi durante i periodi di picco è essenziale per trarre vantaggio dalle tendenze di vendita.

Rapporto di fulfillment: i rapporti di fulfillment e spedizione sono fondamentali per capire l’efficienza dell’elaborazione degli ordini e della consegna. Questi rapporti forniscono informazioni preziose per comprendere e migliorare le prestazioni, ad esempio impostando determinati parametri di consegna per soddisfare le aspettative, migliorando così la redditività. Alcuni parametri utili da impostare sono:

Costo medio di fulfillment: costo medio per prelevare, imballare ed evadere ciascun ordine.

Velocità media di fulfillment: tempo medio necessario per elaborare e spedire un ordine dal momento in cui viene effettuato.

Tempi medi di spedizione: tempo medio impiegato dagli ordini per raggiungere i clienti finali.

Costi medi di spedizione: costi medi per la spedizione degli ordini ai clienti.

Impatto sulla distribuzione: calcola la distribuzione ottimale dell’inventario tra diversi centri logistici per ridurre i costi di spedizione e i tempi di transito.

eLogy semplifica il reporting e la distribuzione dell’inventario

Approccio multi-magazzino: con eLogy hai accesso a una rete di magazzini strategicamente localizzati per posizionare l’inventario più vicino ai clienti finali. In questo modo, potrai raggiungere facilmente una portata globale, offrendo sempre ed esclusivamente tempi di spedizione rapidi a costi ridotti.

Integrazione con negozi di e-commerce e centri logistici: eLogy si integra facilmente con il tuo e-commerce, sincronizzando in tempo reale i dati di inventario e assicurando che i livelli di scorte siano sempre aggiornati e accurati in tutti i canali di vendita e centri di distribuzione.

Automazione: tutte le attività di gestione e reporting dell’inventario sono automatizzate con eLogy, riducendo il rischio di errori e consentendo tempi di elaborazione più rapidi.

Precisione e trasparenza: grazie ai report di inventario in tempo reale di eLogy puoi fare affidamento su informazioni accurate e trasparenti in ogni momento.

Basa le tue strategie sui dati per agire d’anticipo e potenziare le tue vendite!

Unisciti a eLogy per
supportare le tue vendite

Inizia oggi stesso ad automatizzare i tuoi processi di logistica unendoti a centinaia d’imprenditori digitali da tutta Europa.

MARCO - CEO ELOGY

MARCO - CEO ELOGY

Marco Lanzoni è il creatore di Elogy. La piattaforma che massimizza le performance del tuo e-commerce ottimizzando i processi pre e post vendita.